martedì 19 gennaio 2016

Le monete da 1 e 2 centesimi, possono valere molto.

I paesi della zona euro stanno abbandonando uno dopo l'altro le monete da 1 e 2 centesimi. In ogni caso, non separatevi troppo in fretta dalle monetine rosso rame, alcune possono avere un valore di 100 euro.


Una moneta da un centesimo di Monaco 2001 o 2002, per esempio, può avere un valore di oltre 100 euro. 

É la fine degli 1 e 2 centesimi in Irlanda. La Banca centrale del paese decise di ritirarli dalla circolazione entro la fine di ottobre del 2015. Belgio, Paesi Bassi e Finlandia hanno già fatto una croce su di essi. 

Non c'è da stupirsi che vogliano sbarazzarsi di questa piccola moneta. I pezzi di rame possono effettivamente costare di più a farli che il loro stesso valore nominale. La Banca centrale irlandese stima che il costo di produzione di una moneta da 1 centesimo equivalga a 1,65 cent e quello di una da 2 a 1,94 centesimi, riporta il Guardian

La Commissione Europea aveva, inoltre, già proposto nel 2013 di rimuovere questi due pezzi. Ma ha preferito fare marcia indietro per paura che i consumatori vedano tutto ciò come una fonte di inflazione, con una tendenza degli operatori economici ad arrotondare i prezzi. 

Qualunque cosa accada, non sbarazziamoci delle piccole monete alla cieca. Possono infatti valere più di 1000 volte il loro valore nominale. Alcuni pezzi di paesi europei a volte possono suscitare interesse significativo. Ecco alcuni esempi sorprendenti di valore di questi pezzi rosse che ingombrare le tasche può: 

Monaco e Vaticano: fino a 100 euro, alcuni pezzi rari sono piccoli tesori. Anno di fabbricazione e paese di origine possono far aumentare il loro rating in maniera vertiginosa. Come il taglio da 1 centesimo di Monaco, coniato nel 2001 o nel 2002 vale più di 100 euro se si trova in una condizione molto buona. 

Lo stesso dicasi per un pezzo da 2 centesimi del Vaticano del 2002 o 2003 dal valore esorbitante

Finlandia: il centesimo finlandese quota fino a 20 euro quello del 2001 si acquista a 10 euro. Grosso affare in prospettiva anche per le annate 1999, 2000, 2002 e 2013, che valgono 5 euro. Il pezzo da 2 centesimi del 2001 sale a oltre 20 euro se è come nuovo, ma la sua valutazione scende a 5 euro se è in buone condizioni. 

Belgio: valgono fino a 50 centesimi le monete belghe da 1 centesimo del 1999, 2001 e 2008, hanno questo valore a causa della rarità delle loro stampe. Quelle da 2 centesimi del 2000 valgono 20 centesimi e quelle del  2008  sono comprate a 50 centesimi

Irlanda: Per la maggior parte, il rating dei pezzi rossi irlandesi corrisponde al loro valore nominale. Con l'eccezione del 2002, il centesimo e i 2 centesimi del 2002, 2003 e 2011 che attualmente quotano 50 centesimi. Ma la loro rimozione spingerà verso l'alto le loro valutazioni, perché sono più rari e quindi più costosi. 



Vedi anche:

3 commenti:

Nunzia Petrone ha detto...

ho un cent del 2002 ho letto che vale circa 2500 euro ma a chi mi devo rivolgere

Beppe de Leonardis ha detto...

Premesso che converrebbe attendere ancora un po' prima di vendere o comprare, prova ad accedere a questo sito:
http://numismatica-italiana.lamoneta.it/dovecompraremonete.php

maurizio cusumano ha detto...

Ho la moneta 2 centesimi rari con mole Antonelliana del 2002