lunedì 29 febbraio 2016

I consigli del fondatore di PayPal agli startupper.

Peter Thiel il fondatore di PayPal era in Francia per promuovere il suo libro. Il suo discorso, senza peli sulla lingua, spesso in controtendenza rispetto alle idee circolanti. 

http://www.amazon.it/gp/product/0804139296/ref=as_li_qf_sp_asin_il_tl?tag=geo0f0-21&ie=UTF8&camp=1789&creative=9325&creativeASIN=0804139296&linkCode=as2&linkId=K5HJDPUEXGTSURYELa sua accoglienza è stata a metà strada tra quella di un capo di stato e di una rock star. Ricevimento da Emmanuel Macron, per promuovere il suo libro di recente tradotto in francese (google libri) ... Peter Thiel ha anche incontrato lo scorso mercoledì gli studenti startupper della scuola 42 ed HEC, cui ha fornito alcuni consigli. Pubblico attento ... che ha applaudito e si è affollato alla fine della conferenza, per comprare il suo libro e chiedere l'autografo. 

https://www.lesechos.fr/25/02/2016/lesechos.fr/021724332870_les-bons-conseils-de-peter-thiel--fondateur-de-paypal.htm
Presentato come "Living Legend" dal moderatore; secondo gli startupper in erba "Ispiratore", "fomentatore",... Questi ultimi non hanno nascosto la loro ammirazione per l'uomo il cui CV è lungo quanto può esserlo quello di un gigante della rete. 

Il suo discorso è stato franco, deciso e, ad abundantiam, senza cercare di sedurre. Alcuni studenti non hanno nascosto, tuttavia, divergenze, dopo la conferenza, sul ruolo della concorrenza, ad esempio: 

"Alcuni pensano che il capitalismo e la concorrenza siano sinonimi. Questo è sbagliato, non lo sono affatto. Negli affari, è meglio evitare la concorrenza. Se desiderate la concorrenza, aprite un ristorante, ma, onestamente, credo che questa sia la peggior idea di business, soprattutto a Parigi. Ci sono molte persone che hanno fatto esattamente la stessa cosa. L'obiettivo dovrebbe essere un monopolio. Se fate qualcosa di meglio di tutti a un certo punto, non avrete concorrenti". 
__________

Le citazioni del Duce del candidato Trump. Retweetted.

Il sito americano Gawker.com può vantarsi di aver teso a Donald Trump, leader delle primarie repubblicane americane, una trappola: ha creato un account Twitter attribuito a Trump che cita Mussolini, e domenica Donald Trump ha ritwittato una citazione del Duce! (meglio vivere un giorno da leoni che cento da pecora)
https://twitter.com/Gawker/status/703974595787882498?ref_src=twsrc%5Etfw
In un articolo pubblicato domenica, Gawker spiega che, per mesi, commentatori, esperti, giornalisti, hanno discusso sull'interrogativo "Trump è fascista"? Per scoprirlo, il sito ha creato l'account @ilduce2016 gestito da un robot, che distilla le citazioni del leader fascista italiano, firmate da Donald Trump, con l'hashtag del candidato repubblicano favorito #MakeAmericaGreatAgain (riporta l'America alla sua grandezza). 

Domenica Trump, onnipresente sui social, ha trovato, come dicevo, la citazione di suo gusto e l'ha riportata offrendo a Gawker la prova dell'utilità della sua intuizione, di cui, peraltro, va molto orgoglioso, e riferisce che il suo direttore aveva detto che la battuta era talmente evidente che solo un vero idiota non se ne sarebbe accorto ... 

Il problema è che questo tipo di scherzi non convince se non quelli che sono già convinti. I sostenitori di Donald Trump, abbondantemente ritweettano quello che dice o fa: la citazione di Mussolini è stata retweeted 2.100 volte e ha ricevuto più di 5000 "mi piace" ... Ci vorrebbe di meglio per screditare l'inossidabile Donald Trump!

La fortuna, se così si può dire, ha voluto che lo stesso giorno sia stato scelto da Jean-Marie Le Pen per dichiarare il suo amore a Donald Trump, in un tweet: 
"Se fossi americano, voterei Donald Trump ... ma Dio lo benedica!

domenica 28 febbraio 2016

La prima galleria d'arte nello spazio. Avviso per gli artisti.

We The Explorers - OSIRIS-REx Mission
Avviso agli artisti, alla fine di febbraio, la NASA invita gli artisti a inviare fotografie, poesie, GIF, ma anche musica o video. Qualsiasi supporto è accettato, dal momento che si tratta di un vettore di "espressione artistica o creativa che riflette tutto ciò che significa essere un esploratore" (vedi). 

Per partecipare all'operazione, basta semplicemente twittare il proprio lavoro sull'account @OsirisEx, accompagnato dall'hashtag #WeTheExplorers prima del 20 marzo. 

Gli oggetti selezionati saranno raccolti dalla NASA e inviati all'asteroide Bennu, un oggetto spaziale di circa 500 metri di diametro, nell'ambito della Missione Osiride-EX (Acronimo dal progetto della sonda "Origins, Spectral Interpretation, Resource Identification, Security - Regolite Explorer"). 

Essere soli, non è affatto male!

Idalia Candelas Illustrator
Con la sua serie di illustrazioni "postmoderno Solitude" - a matita, inchiostro e acquerello - Idalia Candelas (fb) trasmette la sua concezione di solitudine: "Può essere divertente!"

Idalia Candelas su Instagram: "Gracias Chiara Raffaelli para el Tasc en Italia #idaliacandelas #illustrator #illustration #drawing @chiaraffaelli"
L'illustratrice di 40 anni Idalia Candelas, che ora vive in Messico, ha prodotto una serie di illustrazioni intitolata "solitudine postmoderna" "In questo progetto, cerco di trasmettere il mio concetto di solitudine che deriva dal periodo in cui vivevo da sola. Voglio esprimere il fatto che non è male vivere da sola; può essere bello", dice l'artista a BuzzFeed. Dal punto di vista tecnico, il bianco e nero "aggiunge un po 'di malinconia".

Tutte le sue tavole sono identificate nel suo live 'Solo'. "L'intento di Solo è mostrare le donne nei momenti della vita quotidiana in cui sono sole e provano piacere, che non soffrono o piangere. Il modo migliore per capire è amare se stessi, e imparare a godere della propria compagnia".

sabato 27 febbraio 2016

Entro 30 anni il cancro non sarà più un problema.

Secondo Bill Gates, co-fondatore di Microsoft, la medicina futura ci riserva "miracoli". 


http://www.techinsider.io/bill-gates-interview-energy-miracle-coming-2016-2Il co-fondatore di Microsoft e co-creatore della Fondazione "Bill e Melinda Gates" ha espresso il suo ottimismo circa i progressi della medicina, come parte di un colloquio con il web magazine americano Tech Insider

"Nei prossimi 30 anni, credo davvero che il cancro sarà in gran parte un problema risolto", dice l'imprenditore americano di 60 anni."Credo che sarà vero  anche per le malattie più infettive come la malaria", che hanno ucciso 438.000 persone nel 2015, per lo più bambini. 

Secondo l'ultimo rapporto, (Fact sheet N°297 Updated February 2015) dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, 8,2 milioni di persone sono morte di cancro in tutto il mondo nel 2012. 

La crescita della popolazione e i metodi di diagnosi precoce dovrebbero, verosibilmente, vedere aumentato il numero di nuovi casi segnalati nei prossimi anni. Ma la speranza sta nel fatto che i pazienti possano vivere quasi normalmente con la malattia. "In medicina, abbiamo conosciuto molti 'miracoli', e penso che tutti ora ce ne aspettiamo e contiamo possano accadere", dice il filantropo. 

L'eradicazione di alcune malattie (tra cui la malaria, la poliomielite e l'AIDS) è un asse centrale della Fondazione Gates. Il 25 gennaio, il miliardario ha annunciato insieme al ministro britannico George Osborne un piano quinquennale, per la somma di 4 miliardi di euro, teso ad eliminare la malaria. 

La lettera annuale della famosa coppia, pubblicata sul loro blog ufficiale, ha insistito quest'anno sull'importanza di una rivoluzione energetica per le persone più povere e la lotta contro la malnutrizione e le epidemie. 

"Se dovessi riassumere la storia in una sola frase, scrive Bill Gates questa settimana, ricorderei il progresso della qualità della vita di gran parte dell'umanità a partire dalla Rivoluzione industriale, sarebbe questa: La vita procede sempre meglio - non per tutti per tutto il tempo, ma per la maggior parte delle persone per la maggior parte del tempo". 

venerdì 26 febbraio 2016

La 'biciclettata' del GAL per il recupero del Pilone del Buccettolo e delle porte del Parco dell'Alta Murgia

Comunicato stampa a cura di 
Ufficio comunicazione e informazione 
GAL Murgia Più s. c. a r. l. 
dei 26.02.2016 

Per festeggiare il completamento dei lavori realizzati dal GAL per il recupero del Pilone del Buccettolo e della Porta del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, domenica 28 febbraio, stiamo organizzando con l'ASD Talos, una biciclettata per famiglie nell'agro di Ruvo. Direzione: agriturismo Occhio Mininno, dove sarete accolti da un piccolo rinfresco. 

Nell'occasione inaugureremo anche i lavori di sentieristica realizzati dal GAL Murgia Più. 
Di seguito il programma:
12733405_1764901907065388_4122669344546977776_n.jpg (720×420)
Partenza ore 09:30 da Corso Antonio Jatta, n. 125. 
La biciclettata proseguirà per Corso Antonio Jatta, Corso Cavour, Piazza Giovanni Bovio, Corso Ettore Carafa, Via Santa Barbara.

Alle ore 10:00 sosta presso il pilone di Via Santa Barbara (nei pressi dell’incrocio con la ferrovia) ed inaugurazione delle opere di riqualificazione realizzate dal GAL Murgia Più.

Quindi la biciclettata proseguirà per Strada Provinciale 63, Strada Vicinale Patanella, regio tratturello al limitare con il bosco di Patanella, strada Vicinale Polvino-Modesti.

Sosta presso l’agriturismo Occhio Mininno.
Per chi non si fermerà a pranzo in agriturismo (info e prenotazioni al 347 3332166), la biciclettata proseguirà per strada Vicinale Polvino-Modesti, SP 151 Altamura-Ruvo, Estramurale Scarlatti, Via Valle Noè, Piazza Giovanni Bovio, Corso Cavour, rientro in Corso Antonio Jatta. 
_______________
comunicato a cura di
https://it.linkedin.com/pub/serena-ferrara/21/955/909Dott.ssa Serena Ferrara
Ufficio comunicazione e informazione 
GAL Murgia Più s. c. a r. l.

Corso Umberto I, 39-41
76014 Spinazzola (BT)
Tel. 0883 684155 - Cel. 3403392254 - Fax 0883 681604



I preservativitivi più sottili del mondo sono cinesi.

Thinnest latex condom | Guinness World Records
Dopo un lungo braccio di ferro giudiziario, il marchio cinese Aoni vede le sue protezioni con la misura di 0.036 mm vincere un record mondiale ... 
https://twitter.com/aonicondoms/status/627886870417031173/photo/1?ref_src=twsrc%5EtfwI più sottili del mondo, dunque, sono davvero cinesi. Si tratta di quelli prodotti dalla fabbrica Guangzhou Daming e commercializzati con il marchio Aoni

Dopo un braccio di ferro legale di quasi 2 anni, il produttore cinese di preservativi l'ha spuntata, mercoledì: un tribunale di Canton (sud) ha stabilito che il suo rivale giapponese, i cui prodotti sono molto popolari in Cina, aveva "usato pratiche sleali". 

Perdono perciò questo primato i preservativi giapponesi Okamoto dello spessore di 0,038 mm. Il gruppo trascinato in tribunale dal suo concorrente cinese, ora deve rimuovere il suo logo dalle scatole come titolare del Guinness dei primati. 

I contraccettivi Aoni e il loro spessore medio di 0,036 mm furono riconosciuti e approvati sino dal dicembre 2013 da parte del Guinness dei primati. La performance era stata superata per un pelo rispetto al precedente record detenuto dal marchio Okamoto, con 0,038 mm. 

Il piacere della Guangzhou Daming fu, comunque di breve durata visto che il produttore giapponese aveva continuato nel 2014 a vendere i preservativi con il logo affiancato del Guinness. Il gruppo cinese aveva quindi presentato una denuncia nel settembre 2014 contro la Okamoto per "pubblicità ingannevole". La sentenza di alcune ore fa definisce definitivamente che nella tenzone the winner is Aoni. 

giovedì 25 febbraio 2016


Ricevo e pubblico Comunicato Stampa del 25.02.2016

Al Presidente del Consiglio Comunale

Al Sindaco di Gravina 


Oggetto: Interpellanza 



I sottoscritti Consiglieri Comunali interrogano il Sindaco sulla questione Fiera S. Giorgio

***********

L'amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Rino Vendola predispose l’ampliamento delle strutture fieristiche destinate ad ospitare oltre alla Fiera S. Giorgio, anche una serie di manifestazioni specializzate afferenti alle varie tipologie artigianali ed enogastronomiche della nostra comunità. Il tutto doveva essere gestito in maniera manageriale da un costituendo “Ente Fiera” allargato agli operatori economici della Città. Finalizzato a creare in loco una vetrina dei nostri prodotti e delle bellezze del territorio da far conoscere a livello Nazionale ed internazionale. Orbene, anche quest’anno l’amministrazione, in forte ritardo, e con tutte le carenze organizzative strutturali sta “gestendo” la Fiera facendo ricorso agli uffici comunali. Gli scriventi
chiedono
di conoscere il motivo del mancato rilancio del Parco Fiera e perché il Consiglio Comunale non è mai stato investito di una discussione seria ed approfondita sulla opportunità di istituite l’Ente Fiera, giacchè da più parti se ne auspica la creazione. All’uopo si chiede che la massima assise cittadina venga chiamata a discuterne. E’ in tutta evidenza che la gestione diretta degli eventi fieristici da parte della Giunta in carica è sempre sospettata di cascami clientelari, come già denunciato pubblicamente da altre forze politiche.
In attesa di una risposta scritta la salutiamo cordialmente.
Gravina 25/02/2016

 

I consiglieri comunali

 

Varrese Vincenzo                                                             Petrara Angelo


 

Mandateci più rifugiati. L'appello del Portogallo.

Terra di emigranti, il Portogallo vuole più rifugiati. 
Il primo ministro vede la possibilità di ripopolare aree dismesse. 

http://pt.euronews.com/2015/06/12/portugal-segundo-melhor-no-mipex-iv/Terreno tradizionale di emigrazione, il Portogallo, si offre ai paesi europei che subiscono "una forte pressione migratoria" per ospitare fino a 10.000 rifugiati. Lo stato lusitano si pone modello, vedendo la possibilità di rivitalizzare le sue regioni interne. 

Il Portogallo deve "dare l'esempio", ha sostenuto da Bruxelles venerdì scorso, il primo ministro socialista Antonio Costa, rifiutando "un'Europa che chiude i suoi confini per bloccare l'accesso ai rifugiati". L'arrivo dei rifugiati "sarà positivo per le regioni colpite da spopolamento rurale", si apprende da una fonte del governo. 

Il paese ha inviato lettere, questa settimana, alla Grecia, l'Austria, l'Italia e la Svezia, offrendosi di ospitare fino a 5.800 rifugiati supplementari, che si aggiungono ai circa 4500 già accettati, come da quota di Lisbona, nel quadro dei negoziati europei.

António Costa ha fatto la stessa proposta di persona alja cancelliera tedesca all'inizio di febbraio durante una visita ufficiale a Berlino. "É ingiusto far pesare tutto sulla sig.ra Merkel, questo è un dovere di tutti i leader europei", ha dichiarato.

Ma finora, i rifugiati non si accalcano alle porte del Portogallo, preferendo per lo più paesi settentrionali dell'Europa.

Lisbona ha ospitato in tutto 32 migranti, nonostante gli sforzi dell'ambasciatore portoghese in Grecia, Rui Alberto Tereno. Quest'ultimo è stato inviato lo scorso novembre in un campo profughi a cantare le lodi del Portogallo. 

Lo stato lusitano è sconosciuto e "deve fare sentire la sua voce agli emigranti che arrivano in Europa", dice Teresa Tito Morais, presidente del Consiglio per i rifugiati portoghese (CPR), responsabile per l'accoglienza dei migranti nel Paese. 

"Dell'arrivo di profughi beneficeranno  le aree del paese diventate deserte. Molti portoghesi sono emigrati e alcune aree hanno bisogno di essere rianimate", mentre il tasso di natalità è il più basso in Europa, ha detto Teresa Tito Morais. 

L'idea era già stata avanzata nel mese di settembre da parte delle autorità locali di Bragança, una cittadina di 35.000 abitanti nel nord-est del Portogallo, che ha visto in questo un modo per ripopolare i villaggi della regione.

Paese tradizionale di emigrazione, il Portogallo ha sperimentato negli ultimi quattro anni 485.000 partenze permanenti o temporanee. Una massiccia ondata che ha colpito con più forza il nord e il centro del paese in un momento di crisi economica. 

Il precedente governo di destra, spodestato nel mese di novembre da un'alleanza senza precedenti di sinistra, ha avvertito che il Portogallo è "pronto a fare sacrifici per accogliere rifugiati, ma senza compromettere lo sforzo teso alla ripresa economica e finanziaria".

Il governo socialista è più aperto, ma stabilisce comunque delle condizioni perché la disoccupazione rimane elevata e si aggira sul 12%, mentre il Portogallo è venuto fuori da un piano di aiuti internazionali nel maggio 2014. L'accoglienza sarà riservata a 2.000 studenti universitari e 800 studenti del flusso professionale, così come da 2.500 a 3.000 rifugiati specializzati in agricoltura e silvicoltura.

"Si tratta di aree senza manodopera e si è ora costretti a reclutare lavoratori in Vietnam e Thailandia", sostiene il governo. "Si tratta di lavori che i portoghesi non gradiscono", dice da parte sua Teresa Tito Morais, che mostra il rovescio della medaglia "il luogo comune degli immigrati che rubano il lavoro dei portoghesi". 

I movimenti di estrema destra sono anche emarginati in Portogallo e le proteste anti-profughi difficilmente raccolgono più di un centinaio di persone. Secondo il capo della CPR: "il portoghese abituato ad emigrare sa che cosa si prova a cercare una vita migliore altrove. Questo facilita attiva la comprensione".

mercoledì 24 febbraio 2016

Lo sceicco è contro il cioccolato.

Gli iracheni lo hanno deriso sui social network quando in un sermone ha chiesto di ridurre il loro consumo di barrette di cioccolato per affrontare la crisi economica. 

http://www.theguardian.com/world/2016/feb/22/iraqis-take-a-bite-out-of-no-chocolate-clericDurante le preghiere settimanali del venerdì in una moschea di Baghdad, lo sceicco Jalal Eddin al-Saghir se l'è presa con la smodata golosità degli iracheni per "Nestlé", come termine generico, per indicare le barrette di cioccolato, e pronunciato "Nestelleh". 

"Fratelli, le barrette di cioccolato non sono necessarie. Riducete le spese, perché potreste essere nel bisogno domani", ha sottolineato. 

In un video del discorso, il religioso, che è stato deputato, ha suggerito agli iracheni che potrebbero risparmiare il 70% del loro stipendio se facessero uno sforzo maggiore. Queste immagini sono state utilizzate dai social networks, che hanno riportato molte reazioni che vanno dalla rabbia alla derisione. 

Nabil Jassim, un noto giornalista e figura chiave di un movimento di protesta che è emerso l'anno scorso per denunciare la corruzione e disservizi ha pubblicato un video messaggio. 

"No, Eminenza, le barrette di cioccolato sono molto necessarie. Non abbiamo mangiato cioccolato nel 1980, non abbiamo mangiato nel 1990 forse perchè siamo povera gente? perchè il nostro è uno stato povero?" Ha detto divertito. 

L'Iraq ha una delle più grandi riserve di petrolio del mondo, ma anni di corruzione e cattiva gestione, assieme al crollo dei prezzi del greggio minacciano di far precipitare il paese in una situazione di insolvenza. 

Nelle loro osservazioni sui social network, gli utenti puntano il dito sui milioni assegnati ai privilegiati della politica irachena. I quali godono anche del beneficio delle guardie del corpo a vita come ex deputati. 

Una barra di cioccolato costa circa 250 dinari (20 centesimi) in Iraq.

Un portavoce del Supremo Consiglio Islamico IrachenoAbu Baligh Gilal, del partito di appartenenza dello Sceicco Saghir ha anche pubblicato un video on-line:
"Chi attacca lo sceicco Saghir se ne pentirà per aver commesso un atto del genere".

Il mistero delle circonvoluzioni cerebrali...

I misteri delle pieghe del cervello si sta assottigliando. 

Se "dispiegato" un cervello, coprirebbe un'area compresa tra 1 e 2 metri quadrati. Ma perché si comprime tanto? 
http://www.nature.com/nphys/journal/vaop/ncurrent/full/nphys3632.html
Spaghetti ammonticchiati, una noce sgusciata o una créme caramel? Le pieghe che si formano sul nostro cervello evocano molte immagini. Questo avvolgersi è il risultato di una semplice compressione meccanica, secondo uno studio pubblicato l'1 febbraio su Nature Physics

Una cosa è certa: l'utilità di queste pieghe. Così, che se "dispiegate" un cervello, coprirebbe un'area compresa tra 1-2 metri quadrati mentre il volume del nostro cranio è 1100-1700 cm³. Ma come queste circonvoluzioni si è sempre stato oggetto di dibattiti. 

Per oltre 40 anni, i ricercatori hanno suggerito che le pieghe del cervello potessero essere spiegate da un processo fisico dovuto alla crescita di quest'ultimo in un piccolo spazio, il nostro cranio, senza l'intervento di alcun fattore biochimico.

Ma al momento la prova concreta ritarda, visto che gli esperimenti sul cervello pongono problemi etici e non vi sono alternative percorribili. 


È, per esempio, difficile studiare il cervello umano da quello di un topo da laboratorio. Solo una manciata di specie, tra cui alcuni primati, delfini ed elefanti, hanno gli stessi avvallamenti e creste come il cervello umano. 


Tuomas Tallinen dell'Università di Jyvaskyla in Finlandia, e colleghi hanno costruito un modello seguendo la risonanza magnetica (MRI) del cervello di un feto umano. Il "ripiegamento" del cervello avviene dalla 20a settimana di gestazione del feto e prosegue fino al primo anno e mezzo del bambino. 

I ricercatori hanno poi applicato al loro modello uno strato di gel che, immerso in un solvente, si gonfia indipendentemente dalle regioni più profonde. 
Hanno poi osservato che quando gli strati di gel si gonfiano, forze di compressione meccaniche vengono create causando pieghe come quelle del cervello (filmato). 

"Abbiamo ottenuto risultati simili a quello che vediamo nel cervello del feto", ha detto Lakshminarayanan Mahadevan della Harvard University e co-autore dello studio. 

Le pieghe più importanti del modello sono simili per forma, dimensione e orientamento a quelle del cervello fetale, conclude lo studio. 

Per gli autori, questa scoperta può avere répercusions sulla diagnosi e il trattamento di una serie di disturbi neurologici. 

martedì 23 febbraio 2016

10 anni sequestrata. Come 'schiava' o perché il padre 'l'ha perduta' al poker?

Un papà si gioca la figlia al poker?
La giovane Katya, di 10 anni, è stata sequestrata per 48 ore da un uomo che afferma di averla "guadagnata" durante una partita. 

Carta geografica
Può il padre essersi giocata la figlia a poker? Questa è la domanda che si pongono gli investigatori del Birobidzhan, nell'estremo nord della Russia, secondo The Siberian Times (il réportage con ampia documentazione fotografica della bimba e genitori). 

Ekaterina BachurinaÈ in questa zona che la giovane Siberiana Bachurina Ekaterina (Katya), di 10 anni, è scomparsa per 48 ore dopo essere stata rapita all'uscita dalla scuola. I compagni di classe avevano assistito alla scena della sua presa a bordo di una macchina rossa. 

500 persone, ma solo due giorni dopo, hanno tentato di tutto per ritrovarla. Il sequestratore si chiama Sergey Ponomarev, che ha sorpreso la polizia spiegando che Katya era con lui. L'aveva da poco vinta ... a poker! 

Secondo il rapitore, il padre della ragazza avrebbe usato la sua piccola come posta in gioco. Una versione questa a cui non crede la madre della bimba, secondo lei il padre di Katia "non avrebbe mai potuto farlo" e "ama sua figlia molto". Il papà, comunque, è stato fermato. 

La sfortunata ragazza è stata ricoverata in ospedale, ma, dalle indagini, non risulta abbia subito abusi sessuali, né è stata abusata in alcun modo.

La polizia, da parte sua, non esclude alcuna ipotesi. Fino ad oggi, l'inchiesta non ha fatto luce su questo strano caso. 

Adesso basta con i cornetti curvi! C'è chi li addrizza per sempre.

Nessuna pietà per i croissant curvi! 
Il primo gruppo di vendita al dettaglio, la britannica Tesco, ha annunciato che non venderà altro che cornetti diritti. 
http://www.theguardian.com/business/2016/feb/18/tesco-bows-to-customer-demand-in-selling-straight-croissants?utm_source=esp&utm_medium=Email&utm_campaign=GU+Today+main+NEW+H+new+sign+ups&utm_term=157540&subid=17612075&CMP=EMCNEWEML6619I2_footer
Sugli scaffali dei nostri bar, come in quelli inglesi, subito riconosciamo la forma di mezzaluna ...  Ma Tesco... Da venerdì 19 Febbraio i 1500 i negozi del distributore leader della Gran Bretagna "sfidano la tradizione e forse anche la logica e vendono solo le versioni diritte dei croissant", come dice il quotidiano britannico The Guardian

Il marchio afferma che la domanda di croissant tradizionali è crollata e che "i consumatori del Regno Unito ora preferiscono croissant dritti per questioni di ottimizzazione nella spalmabilità", ironizza il quotidiano. 

"Con la curva crescente, a volte ci vogliono tre diversi movimenti per riuscire a spalmare la marmellata, che aumenta il rischio di incidenti alle dita e si attaccano ai tavoli" hanno dettagliato in modo molto serio alla catena di negozi. 

Al Guardian si sono divertiti molto sull'argomento prendendo anche alcuni esempi di distribuzione che non ne vuol sapere affatto di raddrizzare ciò che è torto, diciamo così, per natura. 

Ci sarebbe anche una leggenda metropoilitana sull'argomento secondo la quale i ribelli siriani avrebbero bandito questa forma per la sua somiglianza con la mezza luna e per contenuto calorico fino a dover ricorrere ad una fatwa, come raccontava il TIME
_________
Il dibattito, sempre su The Guardian

lunedì 22 febbraio 2016

Charlie Hebdo c'est reparti. Un premio letterario per i giovani.

Charlie Hebdo lancia un premio letterario per i giovani. Il tema di questa prima edizione è: "Et si on remplaçait le bac par... (E se sostituissimo ...)". 
http://i1182.photobucket.com/albums/x459/beppedeleonardis/Da%20Gennaio%202015/headerPrixCharlieHebdo.gif?t=1456075633
Il giornale Charlie Hebdo ha lanciato un premio letterario che premierà gli scritti più divertenti, i testi inediti di giovani studenti, delle scuole superiori e studenti universitari, da 12 a 22 anni. Lo ha annunciato il settimanale satirico questo lunedi (vedi anche pagina facebook). 

Questo "premio letterario Charlie Hebdo", aperto a tutti i francofoni dai 12 ai 22 anni, indipendentemente dal loro paese di residenza, il tema di quest'anno "sesostituissimo il .....". 

"Nel mese di gennaio-febbraio 2015", dopo l'attacco mortale contro Charlie, "abbiamo ricevuto spesso dai giovani un sacco di disegni spontanei, in un tono molto libero. Questo premio è un modo per continuare il dialogo tra questa generazione e Charlie, un giornale che molti hanno scoperto al momento degli attacchi", dice il capo del settimanale satirico, il progettista Riss in un'intervista pubblicata da Le Parisien

"Charlie è un giornale che osa. Vogliamo trasmettere questo gusto, per aiutare i giovani a sbloccarsi, ad un'età in cui tutto è ancora possibile", ha aggiunto. 

La redazione di Charlie Hebdo ha detto di aspettarsi "testi particolarmente sorprendenti", aggiungendo che "ogni forma di umorismo è benvenuta" da quello nero all'assurdo. 

"Vogliamo la pazzia, l'originalità, l'irriverenza! ... Perché è essenziale per dimostrare che lo spirito di Rabelais e Desproges è vivo e non si tratta di lasciare il monopolio delle Lettres Francaises alla sinistra", ha detto a France Info, Egor Gran partner del premio, collaboratore di Charlie Hebdo e iniziatore del progetto. 

I partecipanti possono inviare i loro testi, da una a due pagine A4 tra il 24 febbraio e il 20 aprile sul sito del premio Charlie (leprixcharlie.fr). Questi saranno poi sottoposti ad una giuria di collaboratori, designer e giornalisti di Charlie Hebdo, tra cui Riss e la disegnatrice Coco. 

Poi il pubblico deciderà i dieci finalisti in una votazione aperta dal 12 al 26 maggio I nomi dei tre vincitori, che riceveranno una borsa di studio di 1.000 euro e saranno annunciati nel 1° Charlie Hebdo di giugno.

Dodici persone, tra cui diversi fumettisti e direttori di giornali, sono stati uccisi il 7 gennaio 2015 da due jihadisti francesi che hanno detto di voler "vendicare" il profeta Maometto, di cui alcune vignette sono state pubblicate da Charlie Hebdo. 

Come dovrebbe essere un bell'uomo? A chi rassomiglia?

Che cosa fa di un uomo un "bello"?
http://mashable.com/2016/02/18/man-photoshop-around-the-world/?utm_cid=mash-com-Tw-main-link#6AOau1WhCZqgDopo aver esaminato le norme femminili della bellezza, è il turno degli uomini, ad essere ritoccati in tutto il mondo. 

Ispirato al lavoro dell'artista Esther Honig del 2014, che aveva chiesto ai progettisti di tutto il mondo di ritoccare il ritratto di una donna per renderla "bella", il servizio medico britannico "Superdrug online doctor (link)" ha commissionato un portfolio simile che evidenziasse diversi standard maschili di bellezza. 

http://mashable.com/2016/02/18/man-photoshop-around-the-world/?utm_cid=mash-com-Tw-main-link#6AOau1WhCZqgIl progetto di Ester Honig "prima e dopo", è stato ampiamente riportato nei siti di notizie internazionali: 

Secondo Superdrug online doctor, citato dal webzine Mashable, gli uomini soffrono tanto quanto le donne a proposito dello standard di bellezza irrealistici imposti dalla pubblicità. 

Questi standard estetici "irraggiungibili" rappresentano il risultato di una percezione culturale di tutto ciò che è attraente, dice il progetto. La galleria fornisce una panoramica dei risultati: un fotografo di New York ha accettato di essere ritoccato da artisti grafici provenienti da diversi paesi. 

Gambe più sottili (o pelose), o più muscolose, capelli folti, addominali esaltati (o no), pelle abbronzata o chiara, le guance toniche o mascelle rinforzate: accade di tutto. 

Da un paio di mesi, la stessa società aveva preparato un portfolio di immagini di donne considerate "perfette" in base a diversi criteri in tutto il mondo per la "perfezione della percezione", meta preferita dai surfisti di tutto il mondo. 
__________

vedi anche:
La percezione della bellezza femminile nel mondo, con l'aiuto intrigante di photoshop


Esther Konig: Cosa significa essere belli 

domenica 21 febbraio 2016

Parigi. A pochi mesi dal 13 novembre, il video per la prevenzione del governo

Il video spiega cosa fare durante un attacco. 

Tre mesi dopo le uccisioni del 13 novembre, il governo ha rilasciato una clip per imparare "il riflesso per proteggersi in caso di un attacco terroristico". 


Il video, della durata di 2 minuti e 40, comprende diverse sequenze articolate intorno al "Trittico: Fuga - Nascondersi - Allerta, più una sezione introduttiva al pronto soccorso", come dice il primo ministro in una dichiarazione. 

Il consiglio rimane lo stesso: fuggire se le condizioni lo permettono. Se possibile, aiutare gli altri a lasciare il luogo del pericolo, evitare l'esposizione, avvisare la gente del pericolo imminente e dissuaderla dal restare. 

Se la fuga non è possibile, deve fermarsi e barricarsi, o altrimenti nascondersi dietro una barriera solida come una parete o pilastro, spegnere la luce e mettere il telefono in silenzio e senza vibrazione. 



Una volta al sicuro, si raccomanda di chiamare i numeri di emergenza (17 e 112 per la Francia) e, all'avvicinarsi della polizia, per non correre incontro o con movimenti bruschi, e di alzare le mani in aria, con le palme aperte. 


Si consiglia inoltre di identificare le uscite di emergenza quando si entra in un luogo, non diffondere alcuna informazione sull'intervento delle forze di sicurezza, e di non diffondere informazioni non verificate sui social network.

Il video spiega anche alcune azioni di emergenza: come eseguire un punto di compressione in caso di sanguinamento o come mettere un laccio emostatico. 

Nel 2015, la Francia è stata colpita da una doppia serie di attacchi nel mese di gennaio contro il giornale satirico Charlie Hebdo (17 morti) e nel mese di novembre contro lo Stade de France, terrazze da caffè e la sala da concerto Bataclan (130 morti e diverse centinaia di feriti). 



___________________
Vedi anche: 

sabato 20 febbraio 2016

La Bibbia è più violenta del Corano. Una strizzatina ai pregiudizi


http://www.studenti.it/foto/superiori/i-10-libri-piu-letti-al-mondo/bibbia.phpUn ingegnere americano ha utilizzato un software di analisi per lo screening di entrambi i testi sacri. I risultati sono sorprendenti. 

Dal momento dell'ascesa del terrorismo islamico, il Corano è regolarmente accusato di incoraggiare, più di altri testi religiosi, atti brutali, dai versi all'ideologia omicida.

http://www.islamitalia.it/islamologia/coranoitaliano.htmlTom Anderson, un ingegnere informatico di New York, ha voluto verificare queste credenze analizzando la Bibbia e il Corano nella loro interezza e oggettivamente. Conclusione: il testo cristiano contiene allusioni molto più violente che la sua controparte musulmana. 

Come ha fatto adarrivare a questi risultati? 

Ha progettato un software di analisi, OdinText, che freddamente esegue la scansione di documenti ed è in grado di rivelare le tendenze nel vocabolario utilizzato, all'interno delle parole chiave e dei sinonimi scelti. Sono state anche passate al setaccio tutte le otto grandi emozioni umane: gioia, speranza, rabbia, disgusto, tristezza, sorpresa, paura/ansia e fiducia. In tutto, circa 886'000 parole sono stati analizzate. 

http://odintext.com/blog/text-analysis-quran-bible-3of3/     http://odintext.com/blog/text-analysis-quran-bible-3of3/

Risultato dello studio: la Bibbia (entrambi i Testamenti) utilizza il concetto di rabbia più che il Corano. Quest'ultimo lascia più spazio a gioia e fiducia, così come alla paura e l'ansia. La sorpresa e il disgusto hanno pari spazio in entrambe le scritture. Per quanto riguarda l'amore, è due volte più presente nel Nuovo Testamento che nella Scrittura musulmana. 

Per quanto riguarda la violenza reale, le parole "omicidio" e "distruzione" si trovano nel 2,8% nel Nuovo Testamento e 5,3% nell'Antico, contro il solo 2,1% nel Corano. L'Antico Testamento detiene anche la palma per quanto riguarda la menzione di nemici, a seconda del software. Ma nel perdono è il Corano che emerge vittorioso. 

L'ingegnere Tom Anderson ammette che questa non è una analisi scientificamente perfetta e ha solo scalfito la superficie. Ma ritiene che questa analisi, però, permetta di strizzare il collo ad alcuni pregiudizi discriminatori contro i musulmani. 

venerdì 19 febbraio 2016

Incredibile: personaggi per bambini arrestati perche senza veli. Accade in Arabia.

eclama in un tweet Najwa Hammoud

La Polizia saudita della Committee for the Promotion of Virtue and the Prevention of Vice (Comitato per l'imposizione della virtù e l'interdizione del vizio), la polizia religiosa per intenderci, ha arrestato un figurante ed il suo compagno, vestito da mascotte comparso all'inaugurazione di un negozio di caramelle nella capitale Riad, perché il personaggio non indossava l'abito di rigore islamista imposto alle donne nel regno. Peggio ancora, si è scoperto che ad indossare il costume era in realtà un uomo, che faceva 'gesti inappropriati con un altro uomo vestito con il suo stesso personaggio maschile, per questa inaugurazione. 
https://twitter.com/hashtag/%D8%A7%D9%84%D8%A7%D9%85%D8%B1_%D8%A8%D8%A7%D9%84%D9%85%D8%B9%D8%B1%D9%88%D9%81_%D8%AA%D8%B9%D8%AA%D9%82%D9%84_%D8%AF%D9%85%D9%8A%D9%87?src=hash
Su Twitter, gli scherzi sono all'ordine del giorno, in questo caso si sono moltiplicati vertiginosamente, come anche le proteste circa l'erosione delle più elementari libertà ancora rimast. Molti hanno pensato che l'incidente non si fosse effettivamente verificato. 


È vero? Sì, è vero. La polizia religiosa ha arrestato davvero i figuranti in costume: le reazioni si possono trovare pungenti e sarcastiche sull'hashtag #الامر_بالمعروف_تعتقل_دمية (#La polizia del vizio ha fermato una mascotte). 
Najwa, seguita da 216.000 persone su Twitter, condivide questa notizia sulla polizia del vizio, con una quantità di dettagli succosi sull'incidente. Altrettanto fa Dana. Naifco condivide, nel senso che lo manda in pasto a tutti, anche il comunicato della polizia, che tradotto suona così: 
"Fino ad oggi, abbiamo ricevuto numerose segnalazioni circa due bambole, una con l'aspetto di un uomo, l'altra una donna che hanno compiuto azioni inaccettabili davanti al negozio Sanabil Al Salam. La loro presenza ha attirato una grande folla nella strada di Re Abdulla. Siamo andati sul luogo e abbiamo scoperto che due bambole di dimensioni umane eseguivano quello per cui erano accusate. Abbiamo trovato un uomo in un costume femminile. Dopo aver contattato il Soprintendente per l'area Kharj, abbiamo parlato con l'uomo vestito da bambola e gli abbiamo fatto sottoscrivere, con il suo supervisore, una dichiarazione che prometteva che gli eventi non si sarebbero ripetuti. Gli abbiamo ricordato Allah e, che quello che stava facendo, fingendo di essere una donna è proibito dalla sharia. Essi hanno espresso rimorso. Li abbiamo ingiunto di seguirci alla stazione di polizia per completare le formalità". 

L'incidente ha fornito a molti l'occasione, come dicevo, per lamentarsi dell'erosione delle libertà nel regno ultra religioso. tra i rimpianti di Aziz Alqenaei e moltissimi altri. 


hashtag tradotto: La polizia religiosa ha arrestato un "fantoccio" a Riyadh 
L'articolo originale cui questo è ispirato è su global Voices