sabato 12 agosto 2017

Le formiche scansafatiche abbondano. Inaspettatamente. Il 'Reddito di cittadinanza'


Contrariamente alla credenza popolare, le formiche inattive abbondano. Senza che questo rappresenti un problema per la comunità. Una sorta di reddito di cittadinanza.

http://www.sciencemag.org/news/2015/10/most-worker-ants-are-slackers
sciencemag.org
Spesso pensiamo alle formiche come modello per i lavoratori di tutto il mondo. Le Immaginiamo dedicate al loro lavoro senza sosta. Praticamente il sogno di un proprietario di una fabbrica del XIX* secolo. 

Ma studiando questi insetti operosi, troviamo che il loro modello di organizzazione del lavoro non ha nulla a che vedere con il funzionamento della formica, come la nostra idea di formica. 

Le formiche non attive, invece, sono legioni senza che questo costituisca un problema nella colonia. Come se tutte le formiche avessero una sorta di diritto ad un "reddito di cittadinanza" senza dover necessariamente tutte lavorare regolarmente. 

Uno studioso del comportamento di questi insetti e del loro tempo di attività in rapporto al loro "tempo libero", con un team dell'Università del Missouri della Scienza e della Tecnologia, il cui lavoro è stato pubblicato all'inizio di quest'anno sulla rivista Insect Science, si accorse che c'era una proporzione di "lavoratori pigri" che non funzionano come gli altri. 

La cosa ancora più sorprendente è che più la colonia è grande, più la proporzione di inattivi aumenta: il 60% di in un gruppo di 30 formiche, sale all' 80% in un gruppo di 300. Tuttavia, le formiche attive consumano molto più energia rispetto alle altre. 

Il risultato suggerisce che "il consumo di energia pro capite nel gruppo di 300 formiche è solo il 50% di quello del gruppo di 30", dice il dottor Chen Hou, che ha condotto lo studio. "Il mancato consumo di energia, di queste formiche, fa risparmiare energia alla comunità e la rendono più produttiva". 

Le formiche, quindi, eseguono il lavoro necessario per alimentare e mantenere la loro colonia, ma senza sforzo eccessivo "ottimizzando" il loro tempo di lavoro. In caso di attacco alla colonia o di urgenza per la costruzione o le riparazionl, la colonia invece mobilita i potenziali lavoratori. 

In un altro studio dellseconda metà del 2015, sulla rivista Behavioral Ecology and Sociobiology, due entomologi della University of Arizona Daniel Charbonneau e Anna Dornhaus avevano studiato il comportamento delle formiche della specie temnothorax rugatulus

Avevano notato che quasi la metà degli insetti osservati erano "specializzati in pigrizia", ​​come altri erano raccoglitori o costruttori di nidi. 

"Vogliamo dimostrare che l'inattività può esserci e che non è necessariamente una cosa negativa", (D. Charbonneau). 

Il fatto che ci sia una parte regolare di inattive fa parte degli elementi che governano il successo della colonia: flessibilità e robustezza. Quando c'è bisogno di più cibo o mancano l lavoratori, v'è l'abbondanza di formiche che possono mettersi in moto. 

É anche possibile che alcune formiche abbiano una "soglia di attività" più bassa di altre, un po' come quando un compagno di stanza lava i piatti: alcuni non possono sopportare di vedere anche un solo piatto nel lavandino mentre altri aspettano che ce ne sia una pila fino al soffitto per iniziare. Quindi, accade che siano sempre gli stessi a lavarli ... 

Nessun commento: